martedì 16 luglio 2013

A cena con il Tonnotto! La SFIDA!

Finalmente è arrivato il mio turno: che  "a cena col Tonnotto " abbia inizio! !   Eccomi qui pronta  a   raccontarvi della nostra cena ...Mi sono molto divertita a ideare le ricette e  non solo quelle, da  maniaca di feste a tema ho trascinato la mia famiglia in una cena a tema " mare" dove perfino i colori degli abiti dei commensali dovevano ricordare le bellissime giornate estive!  Per non parlare della tavola...
la cena ,infatti, si è tenuta a casa mia e con la mia fantastica famiglia che è sempre pronta  a spalleggiarmi in ogni sfida,  poi se si parla di  usare le posate volano! Vi presento i 4 commensali:







uomo da combattimento, si sa quando si siede a tavola  ma non si sa quando si alza. buona forchetta  sempre  pronto a nuovi sapori!

















mia fan numero uno. elogia la mia cucina per mari e per monti, ma come potrebbe  fare diversamente? "ogni scarrafone è bello a mamma soja " cit.










 21 anni ma  sempre la nostra  "bambina". Anche lei   una buona forchetta e ottima aiutante in cucina. si autodefinisce "cavia".














alta 1.58  ma secondo alcuni   sotto i piedi ho  un altro  metro e mezzo, altrimenti non si spiegherebbe tutta la mia fame. Insaziabile  e pronta sempre a nuove sfide.









Ed ora ecco  i veri protagonisti: i prodotti   dell'Isolad'oro!
I prodotti obbligatori erano  il tonno e le alici, ma ho deciso di unire anche lo sgombro,la bottarga di tonno e le cozze




Antipasto:
Bruchettone alici e bufala                                          frittelle di cozze                                                        cubetti di bufala marinati






Bruschettone alici e bufala  Ingredienti:
8 aliciotte,5 pomodorini maturi e sodi, 2 spicchi di aglio, prezzemolo, olio evo, sale,  4 fette di pane casereccio , 2 - 3 bocconcini di  mozzarella di bufala.
preparazione:  Lavare i pomodori , asciugarli, tagliarli a cubettini e  metterli in una ciotola, aggiungere alcune  alici tagliate a pezzetti ( conservatene alcune per la decorazione), aglio,  sale , olio e prezzemolo. Lasciar macerare il tutto in frigorifero per almeno 30 minuti. Trascorso il tempo prendete le fette di pane e fatele abbrustolire, bagnate il pane con un po' di sughetto dei pomodori e iniziate a condirle. Infine unite la mozzarella di bufala  tagliata a cubetti e le aliciotte arrotolate
Frittelle di cozze ingredienti:
preparazione:1 uovo, 70 gr di farina 00, sale q.b.,100 ml di birra bionda ,olio per friggere, 8 cozze. In una ciotola amalgamare tutti gli ingredienti, occhio ai grumi!!! sciacquare  le cozze sotto l'acqua e immergerle nella pastella . friggerle in olio caldo.
Per i cubetti di bufala:  3 mozzarelline di bufala  tagliate a tocchetti e insaporite con  il sughetto  delle bruschette  per ultimo una manciata generosa di prezzemolo .



Primo piatto:
spaghetti alla chitarra con tonno e peperoni cruschi
Ingredienti per 4 persone:
350 gr di spaghetti  alla chitarra freschi, 6 peperoni secchi, 1/2 cipolla rossa di tropea, 400 gr di filetto di tonno,bottarga q.b., olio evo, sale.
preparazione:in una padella far rosolare la cipolla nell'olio evo caldo, prendete i peperoni , puliti con un canovaccio umido,  e privateli  dei semi  e fateli " friggere"  in padella
insieme alla cipolla. Aggiungere il tonno  e per ultimo gli spaghetti che avrete fatto cuocere in abbondante acqua salata. N.B. gli spaghetti non scolateli ma prendeteli direttamente dalla  pentola  con un forchettone ( come me in foto). Fate saltare il tutto insieme, impiattate e aggiungete una bella spolverata di bottarga di tonno.


 Secondo:
filetti di sgombro croccanti ricoperti  da funghi.
ingredienti:4 filetti di sgombro,  200 gr di funghi misti freschi, 1 spicchio di aglio, un mazzetto di prezzemolo, farina q.b. , 1/2 bicchiere  di vino bianco, 1/2 bicchiere di aceto, olio evo, sale, peperoncino, 4-5 pomodorini maturi e sodi-





preparazione: pulire i funghi con un panno umido, affettarli  e farli rosolare  in padella con l'olio e lo spicchio di aglio, verso metà cottura  salare e sfumare  con il vino bianco.  Infarinare e friggere i filetti di sgombro, quindi spolverare con il sale e disporli sul piatto.Ricoprirli con i funghi  e guarnire il piatto con i pomodorini tagliati a spicchi. Scaldare l 'aceto con un pizzico di peperoncino e versarlo sul piatto , cospargere di prezzemolo tritato e servire.



Eccovi serviti , spero vi siate divertiti e che  sia stato tutto di vostro gradimento... per noi lo è stato. ringrazio il " tonnotto" per questa  sfida.

se vi fa piacere votati pure  su facebook qui!

martedì 18 giugno 2013

Contest " cena col Tonnotto " !

Ecco la grande NOVITA' !!!

Otto temerari FoodBlogger sono pronti a sfidarsi tra pentole e padelle per esaltare al meglio i sapori del Tonnotto e di tutti i prodotti dell'isola D'oro.
Le regole sono semplici: io e altri appassionati di cucina ci sfideremo a due a due con deliziose e fantasiose ricette, a giudicare una giuria interna, ma anche voi attraverso i " mi piace"  su facebook  alla pagina del TONNOTTO.

Antipasti, primi, secondi , location, 4 commensali e il mare che ne farà da protagonista.
che dire... seguiteci!!! ne vedrete delle belle!!!!

lunedì 17 giugno 2013

Fornata di asparagi

Vi starete  chiedendo che  cosa sia la " fornata"... mhm diciamo che è quella che tutti chiamano frittata al forno, ma che di fritto non ha proprio nulla! Ottima e super leggera una buona alternativa alla classica  frittata   che diciamolo non è il massimo del salutare!Quindi  per un secondo  veloce e leggero una bella fornata  agli asparagi , o con quello che preferite.

Ingredienti:
un bel mazzetto di asparagi ( non troppo grossi)
6 uova
pecorino romano o parmigiano reggiano qb
sale qb
pepe qb

preparazione:
pulire gli asparagi e lessarli 15 minuti in acqua, quando saranno cotti  tagliarli a  pezzettini.
In un recipiente sbattere le uova, con il sale, pepe e una bella  spolverata di pecorino o  parmiggiano e per ultimo gli asparagi. Foderare con della carta da forno una teglia e versarci  dentro il composto  di uova. Fate cuocere in forno a 180° fino a  quando  le  uova non saranno belle dorate circa 15 minuti.

novità!

sto tornando...  con una grandissima novità!!!!

martedì 14 maggio 2013

Collaboro con... Eudorex - Fibre Poliattive

Ciao a  tutti! Chi non ama cucinare? sperimentare, creare? però  quante volte abbiamo ridotto la nostra preziosa cucina all'inverosimile?
Quindi  eccomi con una nuovissima collaborazione...Eudorex - Fibre Poliattive!
La loro missione è :  SVILUPPARE MICROFIBRE INNOVATIVE AD ALTE PRESTAZIONI.
-L’obbiettivo è innovare, innovazione rivolta alle prestazioni del prodotto.
-Senza  perdere mai di vista l’aspetto puramente tecnico che è appunto alla base della prestazione del prodotto.
- Sempre aggiornati sui nuovi materiali e tecnologie legate al produzione di tessuti e non tessuti in microfibra.
Lavorano  in collaborazione con laboratori privati come il LART di Carpi e l’Università di Napoli Federico II. Nascono così nel 2009 le FIBRE POLIATTIVE® unica reale innovazione del settore.

ma chi è EUDOREX - FIBRE ATTOIVE?
2000 : nasce EUDOREX CASA in un piccolo capannone con una piccola linea di panni per la pulizia domestica a marchio Pannopell.
2003: nasce EUDOREX PRO la divisione professional.
2007: dopo importanti investimenti in ricerca e sviluppo nascono le FIBRE POLIATTIVE® unica vera innovazione del settore.
2012 :leader di mercato nel settore professionale, azienda emergente nel settore domestico, con forte connotazione innovativa e crescita a 2 cifre.
30% la crescita negli ultimi 4 anni.
Ecc qui i fantastici prodotti
 

giovedì 25 aprile 2013

PROGETTO E-GOTHAM, ENERGIA PULITA DALLE MICRORETI INTELLIGENTI



PROGETTO E-GOTHAM, ENERGIA PULITA DALLE MICRORETI INTELLIGENTI
All’Università del Sannio, la seconda riunione di verifica sullo stato d’avanzamento dei lavori.
Gli Oleifici Mataluni di Montesarchio (Benevento) tra i partner del gruppo di ricerca europeo.

Produrre energia distribuita sul territorio e gestirla in maniera intelligente, regolando le dinamiche di domanda ed offerta, riducendo al minimo le perdite ed utilizzando per lo più impianti che sfruttano fonti rinnovabili.
Sono questi gli obiettivi che si propone di realizzare, attraverso le microreti (microgrid), il progetto e-GOTHAM a cui partecipa il Dipartimento di Ingegneria dell’Università degli Studi del Sannio insieme a 17 partner europei, tra i quali gli Oleifici Mataluni di Montesarchio (BN). Il complesso agroindustriale oleario sannita è già da anni impegnato in un percorso virtuoso, volto a coniugare sostenibilità ambientale e sviluppo del territorio. Una sfida con cui misurarsi per aumentare la competitività sui mercati.

Il progetto e-GOTHAM, nell’ambito del programma Artemis sui sistemi "embedded", è giunto alla seconda riunione di verifica sullo stato d’avanzamento dei lavori del gruppo di ricerca. Gli incontri si sono svolti ieri ed oggi a Benevento, presso l’Università degli Studi del Sannio.
Tra gli scopi del progetto e-GOTHAM, che avrà una durata di tre anni, quello di implementare un nuovo modello di domanda aggregata di energia, integrare efficacemente le fonti energetiche, aumentare l'efficienza di gestione e ridurre le emissioni di carbonio, accrescendo la consapevolezza dei consumi.
“Il nostro Dipartimento di Ingegneria - dichiarano i Professori Carmen Del Vecchio e Luigi Glielmo, che coordinano il gruppo di ricerca dell’Ateneo sannita impegnato in e-GOTHAM - contribuisce a realizzare una piattaforma informatica per una migliore gestione di microreti energetiche nei settori residenziale, terziario ed industriale, collaborando per la sperimentazione nel settore industriale con la Enemont, una società degli Oleifici Mataluni specializzata nel risparmio energetico e nello sviluppo di sistemi di energia pulita”.

Il mercato delle tecnologie pulite, secondo i più accreditati studi di settore, entro il 2018 vedrà quintuplicare l’apporto energetico delle microreti. Si calcola, infatti, che in sei anni si passerà dai 764 MW del 2012 a quasi 4000 MW.
“Per un complesso industriale quale quello degli Oleifici Mataluni - commenta l’Ingegnere Francesco Fuccio, Responsabile Area Impianti degli Oleifici Mataluni - i consumi energetici incidono in maniera significativa sul costo economico ed ambientale. Per questo, il tema dell’efficienza energetica va messo ai primi posti nella lista delle esigenze di innovazione aziendali. Tradizionalmente, i consumi energetici industriali sono considerati come un costo inevitabile, una bolletta da pagare ed una spesa da tenere sotto controllo. L’obiettivo degli Oleifici Mataluni è quello di passare ad una gestione attiva dell’elettricità come input della produzione, proprio come i materiali e la manodopera. Abbiamo creduto nelle microreti intelligenti per il miglioramento della gestione energetica e la conseguente riduzione dei costi e dell’impatto ambientale delle produzioni. Il progetto e-GOTHAM - conclude Fuccio - grazie anche alle collaborazioni con i numerosi partner internazionali, ci ha confermato le potenzialità delle microreti, in cui l’energia è generata vicino alle utilities (spesso da fonti rinnovabili, come nel caso del nostro impianto fotovoltaico), con riduzione al minimo delle perdite e possibilità di gestione attraverso un sistema intelligente, come quello che stiamo sviluppando nell’ambito del progetto, in grado di ottimizzare il bilancio tra produzione e consumo di energia a livello locale”.

Grande soddisfazione, dunque, per i risultati conseguiti da parte del gruppo di ricerca dell’Ateneo sannita.
“La riunione di verifica del primo anno di lavori - a parlare è la Professoressa Carmen Del Vecchio - ha avuto un esito molto positivo. Al meeting hanno partecipato i 17 partner di e-GOTHAM, dei quali cinque sono italiani (di questi ben quattro, tra università ed aziende, appartengono al territorio campano), mentre gli altri sono spagnoli, norvegesi, finlandesi ed estoni. L’Università del Sannio è stata presente all'incontro con noi docenti, con i dottorandi Daniela Meola e Giovanni Gambino, l’assegnista di ricerca Giovanni Palmieri ed Andrea Mongillo, Amministratore Unico di KES (Knowledge Security Environment), una spin-off dell’Università del Sannio”.
Il prossimo appuntamento è previsto nel mese di giugno a Bruxelles, per la prima valutazione del progetto da parte della Comunità Europea.




mercoledì 24 aprile 2013

Pollo al Curry

Il pollo al curry ... tutti dovrebbero mangiarlo almeno una decina di volte  nella vita! Buonissimo e facilissimo
da preparare!
Un modo gustoso e saporito di mangiare il pollo, poi il riso  basmati con il suo profumo ci sta benissimo!!!

Ingredienti:
200 gr di riso basmati
250 gr di petto di pollo
1 carota piccola
1/2 cipolla
farina bianca q.b. ( circa 2 cucchiai io  Molino Chiavazza)
latte q.b.  circa 1 bicchiere)
olio evo q.b. (io Dante)
Curry q.b. ( io Infinito adoro il curry)
sale q.b.

Preparazione:
far cuocere il riso in abbondante acqua salata con un goccio di olio.
Tagliare il pollo a strisce  e metterlo in una terrina a insaporire con il curry. Tagliare finemente la carota e la cipolla e farla soffriggere in una padella calda con dell'olio. Aggiungere il pollo e lasciarlo rosolare per bene.
Cuocere per 10 minuti aggiungere il sale, il latte , la farina  e un altro po' di curry.Lasciar cuocere per altri 10 minuti e in caso aggiungere altro latte se dovesse risultare troppo asciutto.
Quando il riso sarà cotto prendetelo con un mestolo forato ( non scolatelo nello scola pasta) mettetelo su un piatto   e  versateci sopra il pollo al curry. Servire ben caldo.